giovedì 28 giugno 2012

Piccola donna cresce...

 Qualcuno ha chiesto notizie se tutto andava bene
visto il silenzio del blog.
Rassicuro chi se lo è domandato che tutto procede bene
anche con il caldo estivo di Scipione e Caronte
la mia dolce stagione è iniziata


per me il problema è più stare al pc ora
le mie lunghe giornate si svolgono soprattutto all'aperto
e confesso che nelle ultime settimane
ho avuto il piacere di dare il benvenuto ad un'amica conosciuta grazie al blog,
 timidamente si era presentata un anno fa
si è trasferita qui sull'isola dalla scorsa settimana
e ricorda me
quando 8 anni or sono affrontavo lo stesso cambiamento di vita
Auguroni Barbara
Felice di averti trovata!


 Ma veniamo al titolo del  post
Qualche mese fa
mia figlia, alla soglia dei quindici, ha manifestato la volontà
di dare una nuova impronta alla sua camera
"Mamma basta bambole, pupazzi e soprattutto Winnie the Pooh"


 Con grande sospiro da parte mia
 forse perchè rimandavo già da tempo
 quello che è un passaggio naturale e obbligato
"già è ora!"
Abbiamo tolto quasi tutto e con la sua super valutazione
 di cosa dar via e cosa no
Praticamente tutti i compagni della sua infanzia hanno preso la via del pensionamento


 Solo per le My Doll
compagne di avventure e soprattutto di giochi tra mamma e figlia
(compreso un guardaroba fai da me, perchè quello originale costava come un mobile di casa vero!)
è stata più la mia nostalgia  che altro
e allora me ne sono tenuta due che girano per casa 
ma gli orsetti?....nooo
non potevo separarmene...io!!!


 Li ho raggruppati sul mio comodino 
con il bene placito del marito che sorridendo sotto i baffi (che non ha) dice
"Ok ....lei sta crescendo...ma tu?!"


Forse un po' affetta da una specie di sindrome da Peter Pan
o affiliata da sempre alla teoria del fanciullino di Pascoli
"accudisco sempre la fanciullina che in me"
o più semplicemente
un pro-memoria alle belle emozioni dei momenti che questi hanno saputo regalare a Lei
Io li lascio lì per ora
poi magari un giorno le serviranno di nuovo

e voi...avete qualcosa che vi fa tornare un po' come Peter?!
Un bacione e un abbraccio fresco a voi tutte

Carmen

14 commenti:

  1. Ciao carissima! Ti pensavo proprio..effettivamente è da un po' che non ci sentiamo. Anch'io sono passata attraverso questa fase con Anna, ma per ora mi salvo perché tutto l'ambaradan è passato a Emmina, quindi il vero addio è rimandato di qualche annetto ;)
    Un bacione grande
    paola

    RispondiElimina
  2. con questa bella stagione nn si può stare davanti alpc, è vero ma...durante il giorno è davvero troppo caldo!!
    le bimbe crescono davvero troppo in fretta e quindi noi mamme ci dobbiamo adeguare!!!
    baci

    RispondiElimina
  3. Ciao, sono dall'altra parte del tuo mare ma vorrei essere quella Barbara appena trasferita.
    Saluti Barbara

    RispondiElimina
  4. la sindrome di peter pan.. dura da abbandonare :)
    hai una sostenitrice in più ;)
    ne approfitto per invitarvi a partecipare al giveaway sul mio blog ;)
    baciii

    RispondiElimina
  5. Ciao Carmen, sempre belli e delicati i tuoi post, mai urlati ma che mi colpiscono sempre... la mia bambina di 13 anni mi ha superata in altezza e per me é già molto strano, chissà quando vorrà anche eliminare tutti i suoi pupazzetti come starò?
    Forse farò come te... mi terrò qualcosa sul comodino!

    RispondiElimina
  6. In effetti ero un pò preoccupata anch'io della tua assenza dal blog ma non volevo essere invadente chiedendoti notizie. Ho pensato solo che ti godessi il mare.
    Per quanto riguarda tua figlia, vedendo la foto, direi che mi sembrava già grandina per i pupazzi.
    Mettiti il cuore in pace e prendi il meglio di questi momenti in cui puoi condividere le tue esperienze di donna con lei.
    Ciao Carmen, mi sei mancata.

    RispondiElimina
  7. Per me è già stato difficile abbandonare le cosine da neonati e ora ci avviciniamo al secondo giro di boa (hanno 11, 9 e 7 anni). Devo dire che, con tre, giocattoli e vestiti passano a miglior vita semplicemente per logoramento, però di certe cose a cui sono legati ricordi particolari non riesco proprio a disfarmi. Basterebbe una casa più grande.

    RispondiElimina
  8. Bentornata!

    Anche di mio figlio che ha 13 anni stiamo facendo il giro di boa. Alla TV oscilla tra Spongebob e C.S.I., i giochini sono ormai stati archiviati e siamo in piena mania cellulari... Impegnativa l'adolescenza! Non tornerei a quel periodo per nessun motivo al mondo.

    Ma è proprio necessario archiviare tutta l'infanzia che è in noi? Poi dicono che invecchiando si torna bambini...

    RispondiElimina
  9. La mia stanza non è mai stata arredata propriamente da bambina ma anche crescendo non ho cambiato niente e non ho mai pensato di separarmi dai miei giochi e peluche... Tua figlia sembra una persona sicura e determinata, complimenti! :)

    RispondiElimina
  10. eh, si...piccole donne crescono...anche io mia figlia a volte stento a riconoscerla...
    Adesso siamo nel periodo degli One direction, abbiamo la stanza tappezzata di poster e foto.
    Salutami il tuo meraviglioso mare...avrei un bisogno incredibile di vacanze...
    Ti abbraccio!

    RispondiElimina
  11. non buttare nulla!!! oltre al classico "poi si ritorna bambini"...in mezzo c'e' il diventare nonni!!! ed avere gia' in caso un po' di materiale non guasta.
    Ma non siete gia' in troppi???
    buon mare

    RispondiElimina
  12. inizia una nuova fase! Emozionate e controversa, è bello così vederle crescere da un momento all'altro e ritrovarsi poi a scambiarsi consigli!
    un bacio

    RispondiElimina
  13. Cara Carmen, sono felice di averti trovata, e non ti lascio piú! Un bacione Barbara
    P.S. Come sei brava a fare i post scrivi cosí bene, complimenti!

    RispondiElimina
  14. Nella mia famiglia non si è mai buttato via niente, tantomeno i giocattoli. Si conservano per gli eventuali "figli"! Sara.

    RispondiElimina