martedì 31 maggio 2011

Pausa

Sappiamo che il tempo è uno dei doni più preziosi

vorremmo dilatarlo e viverlo nel modo a noi più gradito


eppure
a volte è sufficiente solo rallentare
prendere fiato
e forse chiudere un occhio e rimandare ad un semplice dopo
quello che il detto suggerisce "non rimandare a domani ciò che puoi fare ora"
perchè no invece?!


per adesso mi godo anche solo
guardare il prato che dovrebbe esser ripulito dalle erbacce
o quel vaso che mostra oramai una fioritura appassita
il mucchio di bucato che attende e cresce


ogni tanto ci vuole
una pausa
o solo rallentare



lieto martedì

Carmen



mercoledì 25 maggio 2011

Il periodo giallo

Quanto tempo dall'ultimo post!
ma i giorni delle ultime settimane sono stati intensi e frenetici
ho provato a passare da qualcuno dei vostri blog
e non sempre sono riuscita a scrivervi
:(


Ho proprio bisogno di rallentare i ritmi
di svolgere qualcuna di quelle attività che mi rilassano
ieri sono riuscita a fare le mie prime due brevi nuotate al mare, della stagione
immergermi e avvolgermi dall'acqua salata è per me riconciliante con me stessa e con tutto il resto
l'acqua non propriamente calda è una caratteristica che non mi dispiace
soprattutto per la mia circolazione che di tanto in tanto necessita di qualche scossone
e che male non fa
comunque.....


mi capita sempre più spesso di soffermarmi e capire dove sto andando
non che abbia perso l'orientamento...ma sento di attraversare fasi della vita che cambiano rotta
e questi cambiamenti spesso coincidono a periodi abbinati ai colori
mi chiedo se ciò abbia una spiegazione precisa


Quando nacque mia figlia, quasi 14 anni fa
ero presa dai toni del blu e del rosso
abolii quasi completamente il rosa
cosa che oggi invece apprezzo
con il tempo passai al giallo


proprio il giallo dei girasoli!
anche le pareti della precedente casa ne erano dipinte
in quel periodo iniziai l'approccio all'uso di pennelli e colori
e con l'aiuto di mia sorella che frequentava il liceo artistico
imparai ad utilizzare i colori ad olio
ma non erano il giusto mezzo per esprimermi, specie per un impulsiva come me
bisognava attendere che i colori si asciugassero tra una stesura e l'altra
troppo tempo
Con grande entusiasmo invece scoprii gli acrilici che potendoli mescolare con l'acqua si asciugavano velocemente, presi lezioni di tecnica da un'insegnante/artista nonchè persona squisita
Paola B. di Torino
mi insegnò come ottenere risultati d'effetto ma semplici allo stesso tempo
Presi il volo a dipingere dai quadri a comodini, vecchie cappelliere, grandi vasi di metallo e altro ancora


Poi avvenne il trasferimento
qui sull'isola
e per consolare il distacco dalla mia precedente casa
portai un pò di quel giallo anche qui.
C'era una porta vecchia, molto anonima di un piccolo bagno di servizio...
perchè cambiarla?....feci rifiorire i miei girasoli anche qui

Ora sono trascorsi sette anni
e del periodo giallo ci sono rimasti appunto solo il primo quadro a olio e la porta
sento che un nuovo periodo sta arrivando
e questa porta probabilmente cambierà paesaggio
chissà cosa ne verrà fuori
e a voi?!
Vi capita di avere momenti della vita in "technic-color"che mutano quasi come le stagioni?
un grande abbraccio a tutte

domenica 8 maggio 2011

Euroflora...in ritardo

Dall'ultimo post è trascorso diverso tempo
e volevo condividere con voi la visita all' Euroflora di Genova
Sono trascorsi 10 giorni
ci andammo di mercoledì, pensando come molti, di evitare così la calca
e invece....
fortuna feci i biglietti on-line, quindi niente coda e pur arrivandoci al mattino presto
la gente era veramente tanta.



Un pò a fatica ho provato a scattare qualche foto
e questi collage testimoniano ciò che ha rapito il mio sguardo

Il bianco che illumina sempre d'eleganza


La bravura di artisti del verde, nel riproporre in spazi limitati, composizioni di giardini che hanno provocato quell'invidia che dice..."l'erba del vicino è sempre più verde"!
Ma che prati....ogni sasso sapientemente posizionato al posto giusto
scorci di creatività che stimolano la voglia di provare a copiare
come la ruota, avete visto tra i raggi di legno... hanno inserito tutte le varietà di erbe aromatiche


Fiori di indiscussa bellezza


e poi...le regine di questo mese
le rose


Ora vi racconto questa
mio marito immerso nella folla, si muoveva lateralmente cercando di defilarsi il più possibile
osservando e "gustandosi" la mostra a modo suo
al termine del circuito c'era un padiglione allestito per le sculture floreali e le dimostrazioni di esperti fioristi, anche lì che estro e che mani!
comunque... il tutto affiancato dal mercato di molte delle piante esposte, vi lascio immaginare quale fosse la pressione delle presenze....sconsolata ho lasciato perdere, invitata anche dallo sguardo del marito che dopo ore non ne poteva più
si sta per uscire dalla fiera
quando il profumo delicato e inebriante di rose ci ha indicato la presenza di un'aiuola tappezzata da decine di varietà di questi splendidi fiori
Letteralmente catturati dalle forme, dai colori e dai profumi ci ritroviamo a leggerne anche i nomi
e con mia grande sorpresa
lui mi dice che ha preso nota dello stand che le vende
mi suggerisce se ce ne fosse una in particolare che mi piacesse
avete presente come si chiede ai bambini di scegliere il giocattolo in negozio, la loro espressione?!
Ecco...stentavo a crederci
ci siamo catapultati direttamente allo stand delle rose
io con la mia scelta la Sans Souci
e anche lui con la sua...Eyes for you

Adesso in giardino sono timide presenze
e mi auguro che negli anni sapranno regalarci splendide fioriture

A tutte coloro che sono riuscite a rimanere a leggere fino a qui
dico
Grazie!

A mio marito
ti amo