martedì 2 agosto 2011

Quando si pensa troppo

In questo periodo di quasi spopolamento della blogosfera
provo a gettare come sassolino
una domanda


a rischio di sembrarvi monotona
l'argomento è sempre quello dell'attesa
e non solo quella per la cucciola (che deve sempre arrivare e che ancora se la gode nella pancia della mamma)
ma per le attese in genere
quelle che magari danno una svolta all'esistenza,
quella delle aspettative,
quelle di programmi in cui pensi che sarai protagonista
...si dice inganna il tempo, così passa più in fretta
già....ma pur così facendo, inventando, creando o semplicemente "tergiversando"
i pensieri si rincorrono come un criceto che corre nella sua ruota


Anche se molte volte è la parte più faticosa risulta la più stimolante
un pò come succede per i preparativi di un matrimonio no?!
....ma quanti mal di pancia





E voi come ingannate le attese?

7 commenti:

  1. Ciao cara Carmen,

    penso di essere una delle poche rimaste: in realtà il mio blog è in pausa estiva, ma cerco di non perdere le novità delle amiche :-)

    A proposito di ingannare il tempo...proprio l'altro giorno il mio bambino di 8 anni mi chiedeva come mai quando si è felici il tempo passa in fretta e quando si è tristi, invece, scorre lento. E' davvero cosi, il tempo rallenta o accelera in base alle emozioni che viviamo quindi bisognerebbe ingannare le attese facendo qualcosa di bello e che ci piace, assaporando ogni istante :-)

    Ti auguro una buona serata
    Un abbraccio!

    Laura

    RispondiElimina
  2. mi piacerebbe avere una bella risposta alla tua domanda, ma purtroppo varie tristi e dolorose vicissitudini nella vita della mia famiglia mi hanno cambiata... ora non vivo "attese" ma solo minuto per minuto senza aspettarmi nulla e senza chiedere nulla... non mi piace questo ma per ora è l'unico modo di sopravvivere alla vita...
    baci baci

    RispondiElimina
  3. Ciao cara...
    ...parto tra poco, ma poichè sono ancora qua ti rispondo...
    ...a costo di sembrare (lo sono, lo sono...!) anch'io monotona...
    ...io recito il Rosario...
    ...così non solo il tempo NON lo "inganno", ma LO VALORIZZO E NE BENEFICIO...

    Un bacione!

    Maddy

    RispondiElimina
  4. Carissima io credo che l'attesa sia invece la parte migliore...quella dove si sogna di più e soprattutto dove si desidera. Quando poi ciò che stavamo aspettando arriva siamo troppo indaffarati o emozionati per gustarlo a pieno...quindi per me : w le attesa ed il tempo che sembra più lungo
    irene (valdirose)scusa mi tocca commentare così non riesco ad entrare con il mio account orami da mesi...

    RispondiElimina
  5. Ciao Carmen, sono Barbara....
    Io ci sono, ed il tempo cerco di non ingannarlo, mi ripeto sempre quando mi viene la smania di correre con la mente al futuro( e tu sai di che futuro parlo ), che il presente è un dono, che crea il futuro e che nel presente c'è la vita e tutto ciò di cui abbiamo bisogno..così: mi concentro ancora di più sul momento e su quello che ho da fare, o quello che di bello è con me ora in questo istante, trai il meglio da ciò che hai e ti circonda..c'è sempre qualcosa e (qualche persona) di magico da cogliere. Un abbraccio, come quello che ti ho dato la settimana scorsa!

    RispondiElimina
  6. Ciao Carmen!
    E' verissimo, quando fai qualcosa che ti piace il tempo vola, viceversa guardi l'orologio e ti sembra che le lancette girino a rovescio, non ti passa più...
    Come ingannare il tempo? Dipende da che cosa stai aspettando, se non è niente di particolare va bene tutto, leggere, ricamare, qualsiasi cosa, ma se sto aspettando qualcosa di davvero serio o importante non riesco a concentrarmi, è vero quello che dici, il cervello sembra un criceto sulla ruota. L'unica cosa che riesco a fare, in questi casi, è giocare a sudoku, o giocare con il computer a qualche solitario di quelli difficili, in modo che il cervello sia obbligato a lavorare.
    E se non riesco non faccio alcun danno!
    Ciao, un bacione!
    Heidi

    RispondiElimina
  7. ho tante attese in questo periodo ma non riesco ad ingannarle, sono tutte importanti. per qualcuna ci lavoro al meglio, altre devo lasciar corso al tempo. qualche volta cerco di non pensarci....
    un bacio e W la zia

    RispondiElimina