martedì 28 dicembre 2010

voglia di leggerezza


E anche quest'anno il Natale è andato
e
come molte
....si fa un resoconto degli entusiasmi, delle "produzioni"...
insomma di tutte quelle energie spese a beneficio di un giorno tanto magico quanto rapido...allora ci si ritrova per l'ennesimo anno a confermare quanto più magica sia soprattutto l'attesa.


Ora si prova a riemergere, anche se un'altra vigilia è alle porte...la vigilia del capodanno
ma almeno per me
ora è forte il desiderio di leggerezza
di buoni propositi per l'anno nuovo.


nelle mie buone intenzioni impera la voglia di fare quelle pulizie dagli oggetti che "ronfano" ingombranti e inutili in armadi, pensili e cassetti.
Ho già cominciato dalla cucina, piccoli elettrodomestici e utensili che con il loro volume erano solo presenze figuranti...e da me veramente poco usati....via!



...un altro buon proposito è quello della leggerezza anche fisica, dei dopo bagordi, delle lacrime di coccodrillo....quanto ho mangiato, con soddisfazione (non sarei etichettata altrimenti buona-forchetta), lo so che in previsione del cenone sembrerà improbabile ma è ora di alleggerirmi con un'alimentazione più leggera...verdura, frutta a volontà e mooolte tisane...
e poi
per riportare un senso di leggerezza anche alla mia creatività,
tra i miei buoni propositi c'è quello di finire un paio di W.i.p. (lavori in progresso) di patchwork
staremo a vedere
e voi?!
quali sono i vostri buoni propositi per l'anno che arriva?
----------
Un bacio a tutte

giovedì 23 dicembre 2010

Felice Natale

...e con questo, i lavoretti per Natale dovrebbero esser conclusi!



un piccolo dono per una coppia di amici "fanatici" della montagna...un cuore di lavanda


approfitto di questo spazio per augurare a tutti coloro che mi conoscono
e
coloro che passano per caso da questa "casa" virtuale,
di trascorrere un sereno Natale e di poter trovare sotto l'albero ciò che un cuore desidera
gioia, serenità e salute

Felice Natale a tutti!!

sabato 18 dicembre 2010

Bon Noel

Visto che questo era uno dei pensierini "hand made" che è arrivato a destinazione ora posso anche pubblicarlo.


Quest'anno mi è presa con le crocette e salterellando da un blog all'altro ho trovato questo schema che faceva al caso....un micetto che gioca con le palle dell'albero di Natale, ma come renderlo anche utile?


Perchè non entrambe le cose....messo come sigilla-pacco e poi successivamente usato come puntaspilli e o decoro all'albero...certo è che mi sono divertita a farlo, e prossimo anno desidererei poterne fare uno per ogni pacco...però è meglio che inizi a giugno per esser in tempo a dicembre...siggghhh



Buona IV domenica d'avvento!

giovedì 16 dicembre 2010

...freddo, freddo!!

Da qualche giorno l'intera penisola è stretta dalla morsa del freddo, anche qui ora è un tre giorni che la colonnina è proprio scesa, oggi andando a far commissioni ho visto in auto la temperatura esterna accompagnata dal led del fiocco di neve, segnava 0°.....la temperatura ottimale per una nevicata, perplessa io aspetto...aspetto che anche qui faccia capolino qualche bel fiocco di neve....non mi aspetto chissà cosa, giusto una spolverata...caspita è nevicato pure in Libano dove era assente da 25 anni!
Non sono un'amante del freddo, però ammiro sempre le immagini suggestive che freddo e natura riescono ad offrire..e oggi ho trovato questa (presa dal sito de La Stampa) che mi ha lasciata...di sasso....o di ghiaccio


E' il faro sul lago stautnitense Eire, nei pressi di Cleveland, completamente avvolto dal ghiaccio...è una scultura incredibile...ma se penso che freddo...uhhhhh!!!
Ok...vado a prepararmi un bel tè caldo
Buona serata

mercoledì 15 dicembre 2010

si parla di Vizi

Il gioco dei vizi

Quando ho deciso di aprire un blog, forse nemmeno conoscevo esattamente cosa fosse e soprattutto a cosa potesse servire, spinta come sempre dalla curiosità di conoscere e di sperimentare iniziai quest'avventura....sono entrata un pò in punta di piedi cercando di capire il mondo della blogosfera....navigando quindi tra isole di diversa natura e caratura ho provato ad adottare lo stile del farmi conoscere attraverso ciò che le mie mani producono, conoscere altre persone attraverso la propria creatività, prendere spunti e a volte dare anche consigli...ma quello che mi è stato immediatamente chiaro in seguito, è stata la voglia di confrontarmi, di conoscere altre persone...ecco che un giorno sono approdata su ilcircolovizioso, un'isola diversa (forse anche perchè molte altre sono da esplorare), un luogo dove sembra di entrare con una tazzina di caffè in mano, ti avvicini ascolti l'argomento e di getto ti viene da partecipare...di dire la tua....un luogo dove Poluchina, intrigante padrona di casa..ehmmm dell'isola, ti mette a proprio agio con argomenti che permettono di ascoltarsi...di fermarsi e riflettere.
Si parla di vizi, come dice la Polepole non vuole essere inteso come un modo di farne una scienza pscico-antropo...ecc ecc... ma un gioco in cui si parla di vizi in senso lato, ognuno può partecipare per esprimere qual'è quel vizio al quale non possiamo fare a meno, che quando ci viene proposta l'occasione non possiamo tiraci indietro....per me sono tanti, ancor più se si parla di tavola, di affetti e di coccole ma ce n'è uno che vi sarete resi conto, se arrivati fino a qui a leggere, che prevale....il vizio delle parole....scrivere, leggere e/o parlare....il vizio del comunicare...e attraverso il confronto con altri che cresciamo, impariamo a conoscere noi stessi...per eccellenza questo vizio si scioglie come un bignè in bocca, quando compro un libro nuovo, aprire le prime pagine e sentire il profumo della carta e dell'inchiostro, DNA delle parole.
Cara Poluchina qui subentrerebbe un altro vizio, l'ennesimo, quello dell'olfatto ma questa è un'altra storia...

lunedì 13 dicembre 2010

Profumo di burro

Buongiorno a tutte!
Oggi sarà un breve post di saluto, giusto per non farvi pensare che sia sparita nel nulla...sono giornate molto intense...lavoro e poi la corsa a l tempo per riuscire a finire di confezionare alcuni regali....regali che fino a che non arriveranno a destinazione non potrò pubblicare....allora oggi voglio provare a condividere il profumo di questi biscottini, la cui ricetta ho preso gentilmente da un'amica chef di "In un mondo da sogno" di Katia

La ricetta è veramente semplice semplice....ed io, Katia, non avendo farina '00 a sufficienza, l'ho sostituita con quella di Kamut, ero perplessa mentre li preparavo...mi dicevo ma come?...proprio nemmeno un uovo, chissà se terranno la cottura...sono venuti....fantastici! con l'approvazione di tutti....Complimenti
Ingredienti
280 gr. farina tipo 00
210 gr. di burro
70 gr. di zucchero semolato
100 gr. di mandorle pelate e tritate
zucchero a velo

Amalgamare il burro e la farina setacciata, quando questa è stata incorporata dal burro aggiungere al composto lo zucchero e le mandorle. Far riposare il composto in frigo per mezz'ora.
Poi katia suggerisce di prepararli a cornetti lunghi come il dito indice....a me si "screpolavano".....quindi con il dubbio se tenevano o no...ho steso un pò e tagliato con le formine.
Infornato a 180° per circa una decina di minuti...anche se sembrano mollicci tirarli fuori, freddando si induriscono....e poi spolverarli con lo zcchero a velo (che io non avevo)

Grazie Katia
sarai fonte di ispirazione!!
Buona giornata

lunedì 6 dicembre 2010

Natale...è gioia!

Vi chiedo di avere pazienza...pazienza per la monotonia del solito argomento e pazienza per tutte le volte che entrerete e vi dovrete "sorbire" la musica natalizia, magari tipica dei centri commerciali...ma che a me personalmente mette tanta allegria.
Si tratta di un mesetto amiche...poi come si dice..con "l'Epifania tutte le feste si porta via", poi ovviamente essendo avvisate potete sempre spegnere le casse quando entrate

Quest'anno, per la prima volta in vita mia, ho deciso di prendere un piccolo abete vero con il suo pane di radici e terra...è stato velocemente adornato ma là dove era inizialmente ora non c'è più....non ho resistito e l'ho portato in casa....ogni mattina quando passo in sala, sento il profumo leggero della resina e già questo mi mette il buon umore e poi con le decorazioni "made in home" non si poteva non ammirarlo anche quando siamo in casa

Lui è un omino-gingerbread della serie confezionati dalla piccola di casa...ne vado proprio fiera!
e ora
non rimanendo proprio tantissimo tempo è il momento che mi dedichi anima e cuore ai regali di natale che voglio confezionare
un bacio a tutte
e
a presto!